E questo è il tema …. di Scandalo al Sole

Quella che sono oggi è indubbiamente frutto di una serie di eventi accaduti in passato, se escludiamo i geni, ovviamente.

Fa caldo in questi giorni. Molto caldo. Troppo caldo. Quel caldo angosciante e appiccicoso che non da tregua. Quel caldo che inspiegabilmente ti fa venire voglia di fare sesso, un sesso languido, estivo, sudato.

Ed è in queste mattine umide e torride che il profumo dei pini marittimi mi ricorda la Poschina preadolescente, quella di Castiglioncello che si perdeva nell’abbraccio di Massimo (credo si chiamasse così, figlio dei gestori del bar sulla spiaggia) che era così grande e muscoloso, ma che non suscitava alcun prurito in quanto gli ormoni dormivano ancora sonni tranquilli; e la Poschina ormai adolescente, quella di Milano Marittima, quella che faceva la fila davanti alle cabine telefoniche per chiamare le amiche a casa e perdersi in racconti di mirabolanti amori estivi, di sentimenti, di abbracci, di nuove consapevolezze.

Ed è in questo caldo terrificante, che spezza il fiato, che preannuncia gialli irrisolti che faranno vendere squallide riviste per i prossimi anni, che ho deciso di tuffarmi nel torbido. Quel torbido che tutti amano vergognandosi e non confessandolo nemmeno sotto tortura. Ma io nel torbido ci sguazzo.

Io che so inventare pettegolezzi come nessun altro.

Io che vedo il losco anche nei neonati.

Io che mi nutro del gossip più squallido.

Quindi, per ciurlare nel torbido più torbido, ho scelto il film “torbiderrimo” per eccellenza: “Scandalo al Sole”

a summer place

Trama: L’uomo d’affari Ken Jorgenson, insieme alla moglie Helen e alla figlia adolescente Molly, torna dopo circa vent’anni sulla Pine Island, al largo della costa del Maine, dove trascorreva le vacanze da ragazzo. Molly conosce il coetaneo Johnny Hunter, figlio di Bart  e Sylvia, proprietari dell’unico albergo dell’isola. Tra i due giovani sboccia l’amore, proprio come era avvenuto tempo prima tra la madre di lui  e il padre di lei, che si scoprono ancora innamorati.

Che letta così, copiata da wikipedia, sembra una commediola innocente. E invece no, trasuda sesso. Sesso tra giovani, sesso tra vecchi, sesso non consumato, sesso rifiutato, sesso esplicito, implicito, sottinteso e chi più ne ha più ne metta.

Diciamo che la colpa è di Rete4 che al pomeriggio lo trasmetteva con cadenza regolare ed io, che ho sempre studiato con la televisione accesa, l’ho visto praticamente dalle medie alla fine dell’università almeno 2/3 volte l’anno. E questo è grave, perchè lo sappiamo tutti che è in quegli anni che si afferma la personalità di una donna. E sappiamo altrettanto bene che è colpa di Rete4 se io ho una vera e propria ossessione per il melodramma. E di chi era Rete4? Di Berlusconi. Ergo è colpa di Berlusconi se io sono una trentatreenne appassionata di film anni 50/60 torbidi e sconci.

Sì, Scandalo al sole è sconcio.

Lui è quello che, pantaloni ascellari a parte, potrebbe essere considerato un gran figo. Ricco, fisicato, uomo che si è fatto da solo (e qui sorge la domanda: è nato prima Scandalo al sole o Harmony?) Oltre a farsi da solo, in passato, si è fatto anche Sylvia; ora proprietaria insieme al marito alcolizzato dell’hotel nel quale risiede il nostro eroe con la famiglia. Famiglia composta da moglie sessuofoba e con una grandissima faccia da cazzo e figlia mezza zoccola che, per l’appunto, in meno di una giornata si sta già facendo sbattere dal figlio dell’ex donna del padre. Non ci sono a questo punto dubbi in merito alla componente genetica della ragazza, potremmo ridurre le considerazioni ad un laconico “Tutta suo padre”.

scandalo

Meanwile, mentre la figlia di lui e il figlio orribile di lei si danno da fare con bacetti e mezze toccatine, l’Uomo Harmony si riprende quello che ha sempre considerato suo, ossia Sylvia e, per non destare sospetti, sono estremamente cauti: vanno a scopare nel capanno per le barche che è esattamente al centro del molo il quale è visibile da ogni angolo del complesso turistico. Da Ogni Angolo. E, manco a dirlo, vengono immediatamente sgamati dal tuttofare che ha una faccia talmente losca da essere quasi ridicolo.

E qui il primo scandalo.

Quando la mogliettina sessuofoba fa l’offesa, l’Uomo Harmony le rifila uno dei discorsi più belli della storia del cinema che potremmo riassumere così “Non so cosa mi abbia spinto a sposare una frigidona come te, io che ho la libido di un ventenne. Ma non permetterò che le tue pietose angosce di donna sessualmente inibita contaminino mia figlia”. E la moglie non la prende bene, anche perchè nella vita non ha mai preso bene niente (e qui voglio un applauso con standing ovation per come sono riuscita ad alludere finemente e volgarmente in contemporanea).

moglie sessuofoba

Meanwile scopriamo che l’alcolizzato è diventato alcolizzato perchè ha sempre saputo che la dolce Sylvia si era fatta sbattere dall’allora bagnino e non ancora Uomo Harmony e che non lo ha mai dimenticato, e che anzi; mentre partoriva e delirava durante il travaglio, invocava il suo nome. Zoccola. Perchè parliamone. Tua madre avrà anche allontanato l’amore della tua vita, ma sposarti col primo che passa, per farti mettere incinta e poi addirittura invocare il nome dell’uomo che ami ancora, mentre partorisci il figlio dell’altro è da zoccola. Punto e basta. E fa niente che secondo me il figlio non è dell’alcolizzato ma dell’Uomo Harmony, questo non ti giustifica lo stesso. Tu e la tua perenne espressione alla “Santa Maria Goretti”.

santa maria goretti

Dopo innumerevoli tentennamenti, i due vegliardi decidono di andare a vivere insieme e di convolare a giuste nozze. Scopriamo anche che la  frigidona sta ordendo un piano insieme alla ancor più vegliarda madre per spillare sempre più soldi all’Uomo Harmony.

Meanwile sulla terra ferma i due vecchi godono dei piaceri della luna di miele

ti ricordi quante scopate

nella piccola e modesta dimora che lui ha recentemente comprato per l’occasione

piccola casa

Più tardi, i due giovani che hanno all’attivo un naufragio con conseguente notte passata da soli lontano da casa ed altrettanto conseguente visita atta ad accertare che l’imene della giovane Molly sia ancora intatto, ed altrettanto conseguente lite con la madre e disperazione ai massimi livelli, continuano a vedersi di nascosto.

Per riaccaparrarsi la loro fiducia, i vegliardi li invitano a trascorrere un mese in loro compagnia nella magione sull’oceano.

uomo harmony

Finirà come deve finire, con i giovani che scopano nel capanno esattamente come i rispettivi genitori, perchè si sa, le colpe dei padri ricadono sui figli.

Ma non finisce qui.

No, il bamboccio sfigato e orripilante che si sbatte Molly riesce anche a metterla incinta, perchè nessuno si è premurato di insegnargli il salto della quaglia o quello del leone o l’astinenza. Insomma parte il drammone. Pianti, disperazione ai massimi livelli, frigidona che si incazza, alcolizzato che schiatta ….

… Poi finisce tutto a taralluci e vino nella piccola ma accogliente casa dell’Uomo Harmony e di Santa Maria Goretti, perchè i giovani saranno anche giovani e incoscienti ma non sono mica scemi!!! Vanno dove ci sono i soldi. Vero ed unico motore del mondo.

Io venero questo film, il fatto che nel ’59 sia stato trasmesso un film che parla di emancipazione sessuale è qualcosa di grandioso, soprattutto se penso che ancora oggi ci sono persone che reputano sconveniente che una ragazza di oltre vent’anni ospiti in casa il fidanzato quando i genitori sono fuori. (giuro, l’ho sentito con le mie enormi orecchie)

Oggi.

2013.

Post ’68/’78 e tutto il resto.

Quindi io ora ci sghignazzo sopra, ma vi immaginate che scandalo un film del genere? Un film dove un padre dice che sua figlia ha dei sani appetiti sessuali e che non ha alcuna intenzione di reprimerla?

No, parliamone.

Poschina – Scandalizzata al sole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...