Thor

Qualche tempo fa registrai Thor. Dopo Iron Man sono diventata sufficientemente appassionata di film a sfondo Marvel e mi sono detta “In attesa di Iron Man 3, 4 e 5, perchè non provare con Thor?”. Premessa. Mai letto il fumetto di Thor. Quello che so della mitologia nordica deriva dall’ascolto prolungato e al limite del consentito dei Led Zeppelin e dalle rimembranze delle vecchie lezioni di Storia del Teatro con tema Trilogia di Wagner. Ecco tutta la mia ignoranza manifestrasi con un misto di orgoglio/vergogna. Cmq. Thor, figlio di Kmer….. ce lo ricordiamo tutti e infatti ho passato i primi 25 minuti a ridere tutte le volte che veniva nominato Thor, poi Chris Hemsworth si è denudato e ho smesso di ridere, ho cominciato a sbavare e il livello è passato da “divertimento” a “Massimo Respect”.

Trama: Thor, figlio di Odino, è un giovane spaccone, sbruffone e coglione. Istigato dal fratello bruttino e che non gli somiglia per niente, decide di dichiarare guerra agli avversari di sempre, rei di essersi intrufolati in casa sua proprio il giorno dell’incoronazione e di aver cercato di rubare la reliquia di ghiaccio. Raduna il gruppone di amici e vanno su Jotunheim a fare casino. Odino si incazza come una biscia e lo esilia sulla terra, sbattendo sul nostro pianeta anche il famigerato martello degli dei. Da qui succede un po’ di tutto che non vi racconterò per non spoilerare troppo.

Ma parliamone in termini molto seri.

Uno dei punti a favore del film è la presenza di Idris Elba, ossia Luther, ossia un bel pezzo di manzo color cioccolato fondente 70% che interpreta qui il guardiano del ponte e colui che permette ai mondi di interagire. E’ interamente rivestito da un’armatura d’oro, ha gli occhi color oro e parla (nella versione italiana) come i tizi che telefonano a Pino Scotto. Favoloso !!!!

Secondo punto a favore la presenza di quest’uomo:

non certo perchè lo trovi in qualche modo attraente, ma perchè dalla prima scena in cui compare ho continuato a  chiedermi dove lo avessi già visto, fino a quando a  tre quarti di film un suo sottoposto non gli chiede:

“è roba di Tony Stark?”

e lui risponde

“che ne so? Stark non mi dice mai niente”

Così finalmente ho fatto 2+2 e mi sono ricordata che è il tizio che in Iron Man gestisce le questioni pseudogovernative ( fa parte dello SHIELD, una immaginaria organizzazione spionistica e militare internazionale facente parte dell’universo dei fumetti Marvel Comics). Io adoro il metacinema. Adoro il metacinema. Adoro il metacinema; devo ripeterlo ancora o avete compreso?

E qui siamo ai lati positivi presi un po’ a cazzo. La vera rivelazione è Thor, alias Chris Emsworth, un attore sul quale non ho un opinione (CCNDEN appena lo ha visto ha dichiarato con aria schifata “il sosia di Brad Pitt”) ma che leggo su Wikipedia avere solo 29 anni, quindi tutti i miei sogni pornografici con i suoi pettorali sono da considerarsi nell’ambito della pedofilia, e che con disgusto vedo far parte del cast dell’ultima rivisitazione di Biancaneve con Miss monoespressività Kirsten Stewart. Ha già messo in cantiere un figlio, e io scommetto che il suo matrimonio finirà più o meno tra 3 anni, che non centra niente ma mi piace fare previsioni nefaste sui matrimoni altrui, e allora?

Cmq.

A suo sfavore vanta una partecipazione a Ballando con le stella (no, non quello con la Carlucci) e il fatto che struccato, con i capelli corti e senza il martello in mano, sembra il fratello scemo di Thor, con il quale non andrei nemmeno al cinema (ma questo è un problema piuttosto serio che riguarda i nuovi divi di Holliwood; vi ricordate 300?)

Se vi state chiedendo come mai abbiano scelto lui per interpretare Thor, la risposta è qui sotto:

E se vi servono soldi per gli steroidi in previsione di Thor 2, chiedete e vi sarà dato. In una scena si vede lui con di fianco Natalie Portman. Primo, lui è alto esattamente il doppio di lei, quindi lei è ad altezza pompino; secondo lui è il quadruplo di lei in larghezza. L’unica cosa che riesci a pensare con tutta quella carne davanti è “Almeno una volta nella vita fammi incontrare e soprattutto scopare un tizio così”.

E’ talmente pompato e grosso che CCNDEN ha sentenziato: “Figa, ma quanto è grosso?” ed io non sono riuscita a rispondere da brava fidanzata “Ma no amore, sei meglio tu”, perchè ero troppo impegnata a immaginarmi in posizioni non consone al mio ruolo con il toro biondo e la sua meravigliosa scanalatura pubica.

Il momento in cui ho amato di più questo personaggio è quando lui corre dal martello (che come la spada nella roccia nessuno riesce ad estrarre dalla terra), tira con tutte le sue forze e il martello non si muove di un millimetro.

Allora lui resta lì, sotto il diluvio, sporco di fango perchè ha appena combattuto con 150 persone senza nemmeno spezzarsi un capello ed uscendone, ovviamente, vincitore. Con aria contrita china il capo e diviene consapevole di essere solo un umano del cazzo, certo ben messo, certo sopra la media, ma solo un umano.

Non ho pianto solo perchè avrei di meglio per cui piangere, ma mi riservo di farlo in momenti migliori.

In difesa di Chris, devo dire che recitare in mood credibile con addosso questo vesitito, non è roba semplice….

Io mi sentirei così pirla, ma così pirla che non riuscirei a proferire parola.

Ah, dimenticavo. Ovviamente c’è anche tanto amore in questo film d’azione e mitologia. Natalie Portman è una scienziata che sta studiando strani eventi atmosferici convinta che ci siano dei ponti che permettono di spostarsi nell’universo e una sera mentre è nel deserto del New Mexico a fare ricerce, si imbatte in Thor appena defenestrato da Asgard, lo investe, lo cura e se lo vorrebbe fare. Lui ovviamente se ne innamora ma deve ripartire per salvare suo padre e il suo mondo. Quindi la bacia sulla mano per congedarsi.

SERIOUSLY????

Lei ovviamente se lo stringe e gli infila la lingua in bocca. Grandissima Natalie.

 

 

Alla fine, durante il battaglione finale con il fratello cattivo, Thor distrugge il ponte che permetteva il passaggio tra il suo mondo e la terra. Quindi Niente Lieto Fine !!!!

Ma il nostro Idris alias Luther alias il tizio che chiama Pino Scotto, dice che c’è sempre speranza, che vede la nostra Natalie, che sta bene e che sta cercando in ogni modo di ricreare il ponte per rivedere Thor.

E a questo punto mentre io mi commuovevo CCNDEN esclama “Thor 2?” ed io, alla sola idea, mi sono ulteriormente commossa.

Due domande:

1.  credevate davvero che non avrei spoilerato?

2. a quando Thor 2?

Poschina Thoriana convinta

p.s: ma quanto è figo l’elmo di Odino?

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...