Mis che? Misfits !!!!

Probabilmente ne ho già parlato, ma con l’età si diventa ripetitivi, quindi non stupitevi più di tanto.

Da qualche tempo seguo Misfits. Che significa disadattati. Che è una serie televisiva made in UK. Che è semplicemente perfetta.  Diciamo che dopo The Walking Dead i miei entusiasmi per eventuali nuovi capolavori, si sono fatti più prudenti…..non vorrei mai dover scrivere post di scuse per aver esaltato un prodotto non degno di elogi. Per questo motivo prima di lanciarmi in post entusiastici sulla serie, ho aspettato di vedere tutta la prima e metà della seconda. Ed ora sono certerrima di poter dire “Misfits è una Figata!”

Cominciamo con il presentare gli adorabili disadattati del titolo. Partirei da chi mi è più indifferente fino a culminare nel favorito assoluto…..badate bene che non è una classifica fissa; le cose potrebbero sempre cambiare all’ultimo momento……. Curtis: ex atleta prodigio, si fa arrestare per possesso di cocaina ed inreccia una relazione con Alisha, la figa del gruppo. Il suo superpotere non completamente espresso, è la possibilità di tornare indietro nel tempo. Non potendolo o sapendolo manipolare a suo piacimento, al momento è il potere che mi piace di meno. Alisha: è dentro per guida in stato di ebbrezza, è in assoluto la figa del gruppo e per tutta la stagione 1 sembra vuota come un calzino rivoltato, anche se verso la metà della seconda acquista maggior spessore e credo possa evolversi ulteriormente. Ha il potere di attrarre sessualmente chiunque la tocchi e la cosa provoca non pochi problemi al branco. E’ in fondo alla lista dei preferiti solo perchè una lista prevede una cima e un fondo……cmq. Kelly: è la tamarrona del gruppo con due tette enormi che prenderebbe tutti a calci nel culo ma che in realtà ha un cuore d’oro e morirebbe pur di difendere il resto del gruppo. Si preoccupa soprattutto per Simon, che difende in qualsiasi occasione. Sente i pensieri della gente e nonostante questo potere, ha un debole non troppo nascosto per Nathan. Simon: lo sfigato compulsivo del gruppo. Sembra davvero uno psicopatico ma probabilmente non lo è affatto. Insicuro e profondamente bloccato, comincia a tirar fuori le palle dalla seconda stagione e sappiamo che in futuro sarà davvero un figo pazzesco. Ha la capacità di diventare invisibile.  Nathan: volgare, politicamente scorretto, affetto da diarrea verbale, è in assoluto il mio preferito; soprattutto perchè è il personaggio con maggiori possibilità di evoluzione. E’ il disadattato per eccellenza, si sent rifiutato dal padre e incompreso dalla madre. Cerca perennemente di avere l’attenzione su di sè, è egocentrico e erotomane, tuttavia prova sentimenti puri e disinteressati per Kelly. E’ immortale.

Misfits mischia sapientemente fantascienza, teen drama, splatter e grottesco e riesce a tenere in piedi questa mistura grazie ad una sceneggiatura di ferro, ad una fotografia pazzesca e ad una regia nettamente superiore alla media. Ovviamente una grande fetta di merito va agli attori, tutti in parte e tutti straordinari. Parte del merito va anche al made in UK, che permette di evitare il perbenismo dirompente delle serie americane….un paio du tutte: Glee e The Walking Dead, la prima che se non piazza una parabola morale a puntata non è contenta, e la seconda che dalla quarta puntata in poi sembrava un telefilm da oratorio, tutta piena di sacrifici in nome  del bene e bla….bla….bla…..Non è che gli inglesi siano stronzi, solo che di fare la predica non gliene frega un cazzo. A loro interessano i personaggi e se un personaggio è cafone, lo è e basta. Perchè la cosa che odio di più di alcune serie made in USA è proprio quell’alone di moralismo che le pervade…..un alone fastidioso e disturbante come quelle pubblicità italiane degli alcolici che si concludono con “Bevete responsabilmente” e che io trovo essere l’apice del paraculismo.

Per sintetizzare; Misfits non è paraculo. Mai.

Misfits è geniale.

Misfits è Nathan che si fa una sega nella tomba, è Simon che fa fuori l’assistente sociale e la mette nel congelatore per poi andare a osservarla continuamente, è Alisha che si innamora dell’unica persona che può accarezzarle una guancia, è Kelly vestita da sposa insanguinata che finge di bere vino per non farsi uccidere, è Curtis che continua a tornare indietro nel tempo per cambiare le cose in meglio e combina più casini che altro….è un’assistente sociale che finge di sedurre un ragazzino per capire che fine ha fatto il suo amato.

Misfits è assolutissimamente da vedere.

Non ci sono scuse.

Se non guardi Misfits, non sei nessuno.

Poschina Misfits Addicted

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...