It’s hard letting you….go

Credo che ci sia una tristissima canzone di Bon Jovi che ha come titolo, o come ritornello, la frase che ho usato come titolozzo del post. Non sono triste e non sto lasciando andare nessuno. Semplicemente è sabato pomeriggio e mi sto godendo un po’ di sana TV. Ho appena rivisto Kate & Leopold e per la miliardesima volta mi sono riempita gli occhi di Hugh Jackman, quandi posso ritenermi soddisfatta del mo saturday afternoon.

Stamane sono andata a fare il passaporto, a farmi fare il preventivo per l’auto e a recuperare la bestiola fastidiosa e splendida che ora dorme placidamente ai miei piedi, come fossimo in un quadro del ‘700.

Il panigirico di parole è tutto perchè non so bene come introdurre l’argomento. Ho letto molti libri. Tanti. Troppi. Ho una spiccata predilezione per il romanzo, non posso farci molto; romanzo di ogni genere….di solito il saggio mi annoia. Ci sono anche i gialli e i thriller che mi appassionano. Quando giallo e romanzo d’amore si fondono ci sono solo due possibilità. O fa cagare. O è splendido. “La Sabbia non Ricorda” di Scerbanenco è notevole. Il modo in cui riesce a fondere i due generi, come riesce a descrivere con poche parole i caratteri dei personaggi, i loro sentimenti e le loro paure è inimitabile. Quando sono arrivata all’ultima pagina, ed ho letto la disperazione, la forza e la passione delle ultime 20 righe ho al solito compreso quanto io sia incapace di scrivere. Quanto non potrò mai e poi mai essere così grande, così favolosamente brava a creare personaggi, anzi persone. E non sono più riuscita a dormire. R estavo lì a fissare il soffitto e ripensavo a quanto il romanzo fosse scritto bene, con intelligenza, forza…..a quanto la storia fosse coinvolgente, disperata e delicata….ed io ho scritto una storia banale e prevedibile, con scarsissima proprietà di linguaggio. Contrariamente a quanto potreste pensare l’insonnia non era dovuta alla consapevolezza della mia incapacità. Era dovuta alla commozione di trovarsi di fronte ad un autore di altissimo livello che non viene nemmeno nominato a scuola. Che pochi conoscono e che invece ha la grandezza degli autori ben più blasonati.

Così, di riflessione in riflessione, il tempo è passato e mi sono concessa a Morfeo che era davvero tarderrimo…..e stamane, quando alle 7.45 la sveglia è suonata, ero rincoglionita come pochi, con l’occhio a mezz’asta e il cervello che faticava a carburare. Nonostante tutto, salendo sulla Lancia Ypsilon mi sono accorta che mi piace proprio, ed è finita in pole position nella mia personalissima classifica di auto papabili. 

Stasera vado a giocare a Bowling, sperando di riuscire almeno ad abbattere un birillo a tiro….l’altra settimana ho fatto una sanissima fgura di merda e non ho molta intenzione di ripetermi.

Altra piccola cosa. Mi piacciono da morire le scarpe da bowling….perchè non dovrei comprarmele? In breve….perchè dovrei essere giudicata un’idiota solo perchè mi piacciono le scarpette assurde da bowling? Se un coglione qualsiasi le mettesse nella sua collezione e le facesse indossare ad inutili New Yorkesi, nel giro di due mesi tutto il mondo pagherebbe 500 €. per indossarle e sarebbe terribimente fashion….. Mah…..solo perchè non sono una stilista il mio genio nel mondo del fashion non è apprezzato……

Ma in fondo…. chissene…..

Poschina Bowling Shoe 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...