Di nuovo sconfitta dal proibizionismo catto/governativo

 
Di Nuovo.
E’ successo di Nuovo.
Leggo il corriere e trovo la notizia bomba di oggi.
 
"Pronto un disegno di legge per garantire l’obiezione di coscienza ai farmacisti".
 
In pratica vogliono garantire che un farmacista per ragioni altamente morali possa essere tutelato dalla legge nel suo rifiutarsi di vendere una pillola del giorno dopo.
Apparentemente è un disegno di legge che difende la libertà personale (del farmacista).
In pratica è una legge che lede la libertà personale (del cliente).
Finchè si tratta di pillola del giorno dopo molti di noi si schiereranno a favore perchè è un argomento scottante, ridondante…..quindi i nostri simpatici catto/politicanti si troverranno milioni di imbecilli che li appoggeranno.
Oggi è la Pillola del giorno dopo.
Domani quella anticoncezionale.
Perchè in fondo è quasi la stessa cosa.
Impedisci che possa avvenire il concepimento.
Dopodomani i preservativi.
Perchè anche loro, in fondo, impediscono il concepimento.
 
Mi chiedo perchè nessuno si accorga di quello che lentamente sta succedendo.
Il Mondo va avanti e l’Italia indietro.
Non sono un’abortista.
Non vado in giro a uccidere bambini.
Sono una persona che cerca di difendere la libertà.
 
Pensate ad una ragazza che non vuole o non può permettersi di avere un figlio.
Ha avuto un rapporto a rischio.
I suoi genitori pensano che lei non scopi (come tutti i genitori) e se sapessero che potrebbe essere incinta sarebbero guai.
La povera ragazza si rivolge alla prima farmacia disponibile.
Obiettore.
Va alla seconda.
Obiettore.
Non può andare oltre perchè non ha la macchina, deve farsi accompagnare da un’amica ma deve aspettare.
Passano un paio di gg. ed è tardi per la pillola del giorno dopo.
Attende.
Il ciclo arriva.
E’ salva.
Ma se non fosse arrivato?
 
Una domanda che non si pone nessuno.
Siamo tutti d’accordo.
Siamo nel 2010 se uno non vuole un figlio ci sono i mezzi.
Lo so io.
Lo sapete voi.
Ma non tutti hanno i mezzi culturali per controllare le nascite.
 
Ancora oggi ci sono mariti che vorrebbero 10 figli e non accettano che le mogli prendano precauzioni.
Ci sono donne che tradiscono e non vorrebbero un figlio dall’amante.
Ci sono ragazzine che sono troppo giovani per sobbarcarsi una gravidanza.
Ci sono altre 10000 situazioni differenti che nemmeno conosco o immagino.
 
So solo che dovremmo essere un paese libero.
Vogliamo tornare agli aborti clandestini?
Vogliamo tornare alle mammare e alle cliniche stralusso dove le donne ricche andavano per un paio di giorni a fare imrpobabili interventi per nascondere la realtà?
Va bene.
Ma ammettetelo.
Dite: "A noi l’intelligenza fa schifo. Preferiamo, come disse il grande Andreotti, lavare i panni sporchi in casa".
Ecco.
Lo dicessero almeno.
No, si nascondono dietro il discorso Morale.
Una parloa che ha person ogni significato perchè usata per qualsiasi cosa, dall’aborto al jeans a vita bassa.
 
Facessero una seria e capillare educazione sessuale e sentimentale.
Invece cazzate a raffica.
Proibizionismo.
Lo fanno per il bene della comunità.
Ma quale comunità?
Quale bene?
 
Fate schifo.
In questi momenti mi vergogno di essere italiana.
 
Poschina Arrabbiatissima
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...