Ovulazione

 

Quando dici ovulazione hai detto tutto.

 

Ovulazione: processo attraverso il quale l’ovocita viene espulso dall’ovaio; esso avviene dai 16 ai 12 giorni prima della mestruazione, in corrispondenza di un picco di ormoni LH e estrogeni.

 

Questa è la definizione da dizionario.

Ora vi do la mia.

 

Ovulazione: processo attraverso il quale una donna comincia inspiegabilmente a trovare attraente qualsiasi essere di sesso opposto, accompagnato da pensieri non ripetibili in pubblico e dei quali si vergognerà una volta passato il picco di ormoni LH e estrogeni.

 

Una pubblicità aveva il seguente incipit : 5 giorni al mese, 24 ore su 24, la pelle è a contatto con l’assorbente. Continuava decantando le meravigliose proprietà di alcuni assorbenti.

Questa è la dimostrazione che della donna si sa poco o niente.

O comunque se si sa, si fa finta di niente.

Il solito maschilismo.

Si, perché da quando sei piccola ti parlano di mestruazioni, di quanto siano importanti, che significa che sei diventata donna……e tutta una serie di pallosissime digressioni sul tema.

Ma nessuno.

Sottolineo nessuno, ti spiega bene cosa comporti ovulare.

Beh, sì.

Le mestruazioni sono solo la fine di un percorso che dura 28 giorni circa.

28 fottutissimi giorni nei quali non sei governata da niente che non siano gli sbalzi ormonali.

Prima hai gli ormoni talmente bassi che non hai voglia di fare niente.

Poi comincia LEI, l’ovulazione. Di colpo hai fame, sei eccitata, pensi a 1000 modi in cui riuscire a portarti a letto il tuo vicino di treno, hai fame, vuoi soprattutto cioccolata, nutella spalmata sul tuo vicino di treno.

Eccola.

Ti travolge, ti impedisce di ragionare.

Inspiegabilmente i bambini urlanti non ti irritano più di tanto, anzi…….il bimbo che frigna vicino a te in treno ti risveglia istinti che non sapevi di avere.

Poi l’ovulazione passa e comincia il pre-ciclo.

Calano gli ormoni, si abbassano i livelli di serotonina e il serial killer che vive dentro ogni donna prende il sopravvento.

Immagini di avere poteri extrasensoriali e di uccidere la gente che ti sta di fianco e parla mentre tu vuoi leggere. Odi il vicino di treno che fino a 4 giorni prima speravi di portarti a letto, hai la nausea e dolori un po’ ovunque e la parola sesso equivale ad una bestemmia.

Passato qualche giorno finalmente il ciclo si manifesta.

Crampi, spossatezza, sonno.

Assorbenti che 24 ore su 24 sono a contatto con la pelle e, soprattutto in estate, aumentano il livello di isteria.

Poi 2 gg. di calma e si ricomincia dall’inizio.

 

Bello vero?

 

Ma l’ovulazione ha in sé qualcosa di magico.

Dopo aver letto libri, riviste, cercato in internet……so con certezza che non posso combattere la mia natura animalesca.

Il mio corpo animale, durante l’ovulazione, cerca in ogni modo di farsi fecondare…siamo geneticamente programmate per essere fecondate e riprodurci.

Non per fare i lavori di casa.

Non per lavorare.

Non per cucinare.

No.

Solo per riprodurci.

Per essere fecondate.

Siamo dei Dolceforno su due gambe.

Pronte ad essere impagnottate.

La bestia che è in noi reclama questa predisposizione genetica e ci manda l’ovulazione, ci sballa gli ormoni per confonderci e farci fecondare.

Potrebbe essere una visione terribile invece non lo è.

Primo: mi giustifica nel caso cedessi alla tentazione e violentassi il mio vicino di treno.

Secondo: mi giustifica perché posso oppormi solo fino ad un certo punto alla mia predisposizione genetica.

Terzo: mi permette per qualche giorno al mese di capire come si vive nella mente di un uomo. Cosa vuol dire avere la costante angoscia di fare sesso. Mi permette di capire la fatica che devono fare per non lanciarsi sui dolceforno che vedono in giro.

Si, perché la loro predisposizione genetica è quella di impagnottare.

Devono impagnottare più dolceforno possibili per perpetrare la specie.

Che vita di merda.

Davvero.

Pesanetissimo.

Soprattutto in una società monogama.

Sia chiaro che il fatto di essere geneticamente programmati per impagnottare non giustifica tradimenti continui…… sarebbe troppo comodo.

 

Beh, questa è la dura realtà.

Dolceforno e Impagnottatore.

Tutto molto semplice.

La società dovrebbe fare dei corsi alle donne su come gestire l’ovulazione.

Come resistere in un mondo pieno di uomini alla tentazione di approfittare di loro.

Penso che sarebbe davvero il caso…

 

Poschina Ovulatrice Dolceforno

 

Annunci

4 thoughts on “Ovulazione

  1. Nei giorni suddetti l\’ICNDEN (Impagnottatore Che Non Deve Essere Nominato) sarà felice del suo personale Dolceforno!!! :D:D:D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...