Non dite mai “Domani mi fingo malata e sto a casa”

 
Qui non è questione di superstizione.
Qui non si tratta di suggestione.
Qui è sfiga.
 
Tutte le volte che CCNDEN mi propone "Domani telefona al lavoro e fingiti malata, così stiamo insieme", la mia mente accarezza l’idea di stare a casa, alzarmi tardi, fare colazione con calma, cazzeggiare, leggere……..e così via perdendomi nei meandri delle fantasie più sfrenate.
Sistematicamente o sto male la notte (quindi la malattia da finta si trasforma in reale), oppure il giorno dopo sono una merda.
 
Ieri sera CCNDEN è tornato alla carica con la proposta oscena.
Stanotte tutto ok.
Stamattina ho cominciato a non sentirmi troppo bene in treno.
E’ peggiorato il tutto in metropolitana.
Ora sono una merda.
Nausea, intestino ribelle, pipì continua e un freddo boia.
Non so più cosa mettermi per sentire meno freddo.
Sembro l’omino Michelin…..urenda e imbozzolata e persisto nell’avere un freddo incredibile.
Se va avanti così mi misuro la febbre.
Anche se non c’è.
Credo piuttosto che sia colpa del ciclo.
Che c’è e non c’è.
Arriva e non arriva.
Insomma, al solito rompe i coglioni da morire.
 
Eppure, nonostante stia una chiavica, stamane in treno ho guardato fuori dal finstrino e uno stormo di aironi cinerini si riposava tranquillo in un prato del parco delle Groane.
Bellissimi.
Impettiti.
Con il loro becco lungo, le zampette……splendidi.
Peccato che io stessi andando al lavoro, altrimenti il quadretto bucolico sarebbe stato perfetto.
 
Parlando di treni mi viene in mente di cosa volevo parlarvi nei giorni scorsi.
Le sciure freddolose/calorose.
La mattina quando prendo il treno ci saranno circa 6/7 gradi.
Il treno grazie a dio è riscaldato.
Una persona normale sale e si apoglia per non morire di caldo nella mezz’ora successiva.
Le sciure no.
Loro si siedono con la ciarpa, il piumino d’oca, i guanti………e cominciano a chiaccherare come delle pazze furiose.
A metà percorso cominciano ad avere caldo.
Una persona normale a quel punto si spoglierebbe.
Le sciure no.
Loro rimangono coperte come se stessero scalando il K2 e abbassano il finestrino.
Fanno la stessa cosa la sera.
Abbssano i finestrini e restano vestite.
Intollerabile !!!
Questo comportamento mi ricorda mia madre.
Arrivava in cucina con i vestti, lo scialle e lo scaldacollo lamntandosi del freddo.
Poi apriva la finestra perchè altrimenti "C’è afa".
Ora dico.
Ma siete cretine?
Pensavo che questo atteggiamento fosse una prerogativa di mia mamma.
Ma no !!!
Tutte le donne superati i 45 anni lo fanno.
Questo significa che anche io arriverò ad essere così stupida e costingerò i miei compagni di treno a morire di freddo solo perchè non mi tolgo i 200 vestiti che ho addosso.
E’ Terribile.
Dovete sapere che sono le stesse donne che ad aprile o mesi affini si incazzano se abbassi il finestrino perchè Loro hanno la cervicale.
No, ad aprile non si portano la sciarpetta da mettere intorno al collo.
No, ad aprile ti impediscono di far entrare aria fresca nel carro bestiame.
 
Ora vadoa  provare la febbre.
Vi farò sapere.
 
Poschina gravemente malata.
 
 
 
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...