Perchè amare John Belushi

 
Per capire la mia smisurata e a tratti eccessiva passione per John Belushi bisogna andare molto indietro nel tempo.
Bisogna tornare a quando ero bambina.
A quando guardavo The Blues Brothers e Animal House seduta per terra in sala, con i miei genitori e mia sorella.
Tutto cominciò lì.
Era prima di Cary Grant, di George Clooney, di Johnny Depp in 21 Jump Street.
Prima di tutto c’è stato Belushi.
E nell’innaginario di una bambina, popolato da puffi e fiabe, da Mila e Shiro e tutte quelle puttanate indispensabili per una futura giovane donna, ad un certo punto è entrato Lui.
Politicamente scorretto, grasso, volgare, anarchico, morto per una overdose di droghe a poco più di 30 anni, divertente, geniale, intelligente.
Come avrei potuto non farmi influenzare?
I miei primi ricordi sono flash dai suoi film in cui lo rivedo:
 
– Infangato in un canale di scolo: si inginocchia, si toglie i Ray Ban e fa lo sguardo da cucciolo, poi bacia la sua ex donna e la lascia cadere nel fango pronunciando un sintetico "andiamo" a suo fratello Elwood che lo sta aspettando per fuggire con la refurtiva;
 
– In una chiesa mentre ha una visione mistica e james Brown grida "Lui ha visto La Luce"……………
 
– Mentre dietro una rete da pollaio canta in un locale Country la struggente "Stand by Your Man";
 
– Sulle vette dei monti che cerca di intervistare una ornitologa;
 
– Alle porte di una confraternita: stanno pignorando tutto e mentre portano fuori una cassa di alcolici, questa scivola di mano distruggendosi, lui osserva la scena e grida disperato……un amico gli offre una bottiglia di Jack Daniels per consolarlo e lui la tracanna "alla goccia";
 
– Convocato dal rettore insieme agli amici, si infila due matite nel naso e simula del muco (geniale);
 
– Al toga party: inquadrano un giovane sulle scale che canta una canzone smielata (credo di Dylan), la telecamera allarga…..dietro il suonatore si vede comparire Belushi; prende la chitarra, la distrugge e la restituisce al ragazzo attonito;
 
– mentre spia abbarbicato su una scala le ragazze al dormitorio ha un’erezione che discosta la scala dall’appoggio e lo fa precipitare……;
 
– quando tutto sembra perduto, pronuncia il discorso che convince la confraternita a vendicarsi: "Ci siamo forse arresi quando i tedeschi invasero Pearl Harbor??????"
 
Ecco chi era il mio esempio maschile cinematografico da bambina.
Ed ecco perchè oggi al ricco figlio di papà preferisco il giovane proletario.
Dentro di lui rivedo l’irriverente pseudo-anarchia di John, il suo essere brutto, sporco e cattivo.
La sua genuinità e la sua pazzia.
 
Lo amo, l’ho sempre amato.
 
Poschina Belushi
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...