“Eri in mezzo a chi ti dice scegli ……..”

Beh….come dice la canzone del Liga "Eri in mezzo a chi ti dice scegli o troia o sposa".
Niente di più vero.
Ogni ragazza si trova a dover "scegliere".
Nel senso che a giudicarti fanno tutti prestissimo…..è facile che la gente ti affibbi un etichetta solo perchè ti comporti o vesti in un certo modo, e quando hai 14/15 anni è ancora più facile perchè tutti si sentono in diritto di poterlo fare.
Dico tutto ciò perchè gli uomini (ho letto diversi commenti al libro che sto leggendo…tra cui quello di "colui che non deve essere nominato") sostengono che Miss P fosse una troietta qualunque…e si stupiscono che invece per noi donne non lo sia stata.
Premetto che non sto dicendo che non è andata a letto con un sacco di uomini…e con molti di più ha comunque fatto sesso…..ma non si può assolutamente dimenticare il contesto storico / culturale nel quale le vicende si sono svolte.
Nel libro, sono presenti tutti i passaggi che ahnno spinto Miss P a diventare quello che è stata.
Non si è lanciata sui pantaloni del primo ragazzo che ha incontrato….non si è prostituita per arrivare dove è arrivata….semplicemente è nata nel periodo giusto, nel momento storico giusto, ed ha scelto di frequentare un determinato mondo.
Il suo vicino di casa, per un certo periodo è stato Jim Morrison…come se di fianco a me abitasse Bono degli U2, e in fondo alla strada Chris Martin dei Coldplay….ovviemente ci si conoscerebbe….se poi fossimo sul finire degli anni ’60 quando ogni 3 minuti si formava un gruppo rock – folk – country, destinato ad entrare nell’olimpo della musica….allora capite che sarebbe tutto più semplice.
Miss P., molti dei suoi amici / amanti, li ha conosciuti prima che diventassero famosi….quando ancora suonavano in piccoli locali….e li ha seguiti fino al raggiungimento della fama.
Poi, voglio dire….secondo me tra l’andare a letto con Mick Jagger e andare a letto con Maurizio Costanzo per avere un posto da Velina c’è una bella differenza……..sarò classista ma un conto è passare di letto in letto per una briciola di fama, un conto è andare a letto con una persona che ti piace da morire, con la quale esci cercando di avere un po’ d’amore.
Poi, i gusti non si discutono….Maurizio Costanzo può anche piacere.
Insomma….alla fine della fiera, non credo che Miss P fosse una troietta.
Non si è mai fatta mantenere, non ha ucciso nessuno, ha solo preso quello che voleva.
Era una filosofia di vita diversa.
Era una fase embrionale della società.
Sempre meglio di adesso dove le ragazzine di 15 anni si prostituiscono per farsi ricaricare il cellulare.
Quello sì che è osceno.
Poi, se di tutte le ragazze che si sono fatte le rock star….solo 5 su 1000 sono diventate famose, un motivo ci deve essere.
Erano come le modelle per un pittore.
Poco importa se qualcuno disapprova.
Senza le muse ispiratrici non ci sarebbe stata gran parte dell’arte.
 
Poschina
 
 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...