Pamela Des Barres – Io sto con la Band

Prima di tutto inchiniamoci di fronte a questa donna.
Facciamo un minuto di silenzio.
…….. ……. …… ……….. ………. ….. ………. ……… ……….. ……..
E poi immergiamoci tutti insieme nell’uinverso rock degli anni 60/70.
Leggere questo libro è come catapultarsi in un mondo che fino ad oggi, avevo visto solo in foto, qualche film, interviste varie….ma tutto ciò escludeva un racconto soggettivo di quel periodo.
Pamela o Miss P, come a lei piacerebbe essere ricordata, era una ragazzina che si è fatta travolgere da tutto quello che è successo in America una quarantina di anni fa. Non è una puttana, nemmeno una svampita sprovveduta….tutt’altro.
Semmai ha costruito la sua immagine selezionando attentamente la gente da frequentare e quella da evitare.
Ma non a tavolino con un agente che la consigliasse, bensì lasciando che il suo istinto e la sua intelligenza la portaseero a fare la scelta giusta.
Massimo rispetto dunque per una donna che è stata "amata" da gente del calibro di Mick Jagger e Jimmy Page, che è stata amica di Frank Zappa, che ha avuto l’onore di passare una notte intera con Jim Morrison……insomma, è perisno andata ad un concerto di Elvis Presley e sedeva tra Jimmy Page e Robert Plant.
Ha ospitato Ron Wood e Rod Stewart a dormire sul pavimento di casa sua.
Era una delel GTO’s.
Certo, non è una suora di clausura, ma almeno ha vissuto il sesso senza costrizioni e inibizioni.
Non c’è vergogna nè imbarazzo nei suoi racconti.
Ne esce un’immagine lucida ed intelligente, divertente e malinconica, di un periodo storico spesso sottovalutato e banalizzato.
La bravura di Miss P. è stata quella di godere del periodo senza che qiuesto la uccidesse.
L’eccesso è stato vissuto talvolta con leggerezza e imprudenza, ma faceva parte del gioco.
Miss P, innocente e maliziosa, racconta nelle pagine dei suoi diari quello che prova un’adolescente qualsiasi, prima di votarsi alla causa del rock, poi racconta come si "prendeva cura" dei suoi idoli.
Posso ammettere che anche io mi sarei "presa cura" volentieri di qualcuno.
Lei è riuscita a fare quello che ogni teenager sogna di fare.
E lo ha fatto con i più grandi mai esistiti.
Leggete questo libro, se volete capire come andavano le cose…e perchè ancora oggi c’è gente che rimpiange i Sixies e i Seventies.
Leggetelo senza pregiudizi.
Fatevi trasportare.
Sarà stupendo.
 
Poschina
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...